MUTINA

Come anticipato su instagram vorrei parlarvi di qualche marchio di materiali, arredi o illuminazione in modo da potervi dare info utili basate sulla mia esperienza personale.
Parto con il marchio Mutina di gres e ceramica.

Su questo marchio vanno fatte alcune considerazioni generali al fine di capirne il valore progettuale.


Mutina è un marchio italiano di pavimenti e rivestimenti che nasce dal concetto di dare matericità e di innalzare il valore di un materiale come il gres o la ceramica.
Questi prima erano considerati materiali poveri e con poche possibilità decorative, in seguito con l’arrivo della stampa digitale sono diventati versatili potendovi stampare sopra ogni tipo di effetto (legno, marmo, cemento etc.).

Il concetto rimane che di per sè il gres, non è mai valorizzato come materiale, poichè viene usato per riprodurre qualcos’altro, quindi l’intento di Mutina, avvalendosi di designer e collaboratori è quello di dare valore al gres come materiale.

DECHIRE’

Una delle loro serie più famose e ben riuscite è la Dechirè. Questa riproduce la trama di dei centrini su gres. Nel è il primo prodotto in cui viene lavorato il gres in tridimensionale. Lavoro di progettazione, sperimentazione e dal design ricercato e sempre attuale. Pensate che qualche anno dopo, nel, esce dechire xl ovvero la versione in lastra 100×300 su gres sottile. Questa è la prima piastrella in gres basso spessore tridimensionale.

Dechirer

DESIGNER

Le loro serie sono tutte studiate da un designer diverso che gioca e sperimenta la materia per arrivare a forme, trame, colori differenti.
Ci sono tantissime linee stupende, e raccontarle tutte sarebbe lunghissimo, ma vi invito ad andare sul sito per leggere le storia che c’è dietro ogni linea.

MIA OPINIONE PRODOTTI

Detto ciò i prodotti sono industriali ma con una lavorazione e una ricercatezza quasi artigianale, le linee sono diversissime tra loro e la qualità indubbiamente altissima! per mia esperienza non posso che spendere belle parole per l’azienda e per i prodotti. Unico neo, se così vogliamo definirlo, è il prezzo. Non è un marchio di ceramica economico e non vuole esserlo, per i motivi elencati sopra (design, ricerca, studio e sviluppo) e vi assicuro che dal vivo i materiali hanno una matericità unica e che quindi ha un valore estetico ed economico.

Detto cio’ vi invito a considerare il progetto nel suo insieme, senza tralasciare il budget ma considerando che pavimenti e rivestimenti non si cambiano mai in casa e che molte linee possono essere usate come decori complementari a materiali magari più semplici ed economici.

In vari progetti mi è capitato di accostarli a piastrelle economiche per mantenere il budget ma creare un effetto ricercato ed elegante.