MICRORESINA

La microresina è un ottimo prodotto per tutti coloro che vogliono cambiare aspetto al pavimento o al rivestimento di un ambiente.

CARATTERISTICHE

La microresina è un microfilm che va steso sul pavimento o rivestimento esistente per cambiarne la colorazione e la resa finale. Può essere data su superfici differenti, come legno, gres o pietre. La differenza rispetto alla resina tradizionale sta nel fatto che questo materiale va steso sul pavimento senza levigarlo e ha un ciclo di 3 stesure. La cosa comporta: in termini pratici una realizzazione più veloce e senza polvere; in termini economici un risparmio importante rispetto alla resina; in termini estetici che viene letta la trama sottostante. Infatti la microresina ha la particolarità di coprire il materiale ma leggerne e valorizzarne la texture.

QUANDO USARLA

La microresina è pensata per il re-design degli ambienti ed è il materiale perfetto se non vi piace il pavimento o il rivestimento di un ambiente ma non volete togliere quello esistente e non potete, per motivi di spessore, posarne uno nuovo sopra. Il grosso vantaggio sta quindi nella velocità di realizzazione, nell’assenza di gradini e spessori aggiunti e infine, non da poco se si vive già in casa, nella totale assenza di polvere.
E’ il materiale perfetto per un cambio di look di un ambiente senza troppo investimento econimico, e pratico.

Ci tengo a precisare che non è il materiale di per se ad essere economico, poichè si tratta pur sempre di una resina con grande qualità e ottime prestazioni, ma economico nell’insieme.
Infatti quando valutate un preventivo bisogna calcolare tutte le voci . Se decideste di togliere un pavimento dovete considerare che ciò comporta mano d’opera, smaltimento, materiali di consumo e montaggio di un materiale nuovo. Se invece potete montarne uno sopra dovete tenere conto dello spessore che si andrà a creare e di eventuale manodopera per modifiche a porte o finestre.

CONCLUSIONI

Il mio parere sulla microresina è che si tratta di un materiale eccezionale poichè risponde ad un esigenza di cambiare senza stravolgere o fare interventi massicci. Ne ho testato con mano la qualità e ho visto come ambienti “vecchiotti” possano diventare molto contemporanei cambiando completamente aspetto. Ho visto che molti sono spaventati dal fatto che legga la texture sottostante, invece devo dirvi che questo crea un effetto molto gradevole e bilanciato.

Come tutti i materiali va bene per alcuni impieghi ma non per tutti. Non posso consigliarvelo se avete possibilità di cambiare il pavimento o ad esempio in un bagno datato dove sarebbe meglio controllare gli impianti e fare un intervento più massiccio, ma è perfetto per cambiare estetica ad un bagno nuovo ma che non piace, o anche ad uno vecchio che si vuole rifare ma in cui per ora manca il budget.

Io qui nell’articolo parlo di Microresina della Kerakoll perchè ho sempre utilizzato la loro, ma in commercio ce ne sono diversi tipi e marchi.
Quello che amo del loro prodotto e programma sta nel fatto che la microresina è disponibile in 10 colorazioni,studiate da Piero Lissoni, che sono poi le stesse di resina, vernici e decor. Questo permette di creare un ambiente in totale armonia e con una palette di colori in totale armonia.